NUTRIZIONE VEGETARIANA, ALIMENTI, BISTRÒ

Cocomero
Vincenzino Siani

Il cocomero (Citrullus lanatus) è originario dell’Africa subtropicale, dove compare tuttora allo stato spontaneo. La coltivazione è antichissima: è citata nella Bibbia e molto praticata nei paesi orientali.

INSALATA PANTESCA A MODO MIO
Rosanna Godi

Spontaneo o coltivato fin dall'antichità in tutto il bacino del Mediterraneo, il Cappero (Capparis spinosa L., 1753) ancora le sue radici su terreni calcarei, fra le pietre di antiche cinte murarie o sulle rocce costiere investite dai venti carichi di sale.
Prelibatezze della cucina mediterranea sono i fiori della pianta, i capperi, e i frutti, cucunci: capperi e cucunci si conservano sotto sale, sotto aceto e sott’olio di oliva.

SPAGHETTI AI CAPPERI, POMODORINI SECCHI E PANGRATTATO
Rosanna Godi

A riposo durante il periodo invernale, il Cappero (Capperis spinosa L.), arbusto eliofilo e xerofilo diffusissimo in ambiente mediterraneo, riprende a vegetare a primavera: fiorisce fra maggio e giugno e i suoi fiori, odorosi e dai colori tenui, accompagnano le nostre giornate estive per sfiorire nell’autunno inoltrato.
I Capperi sono i boccioli naturali della pianta del Cappero: sono colti ancora chiusi e conservati sotto sale.. 

PROFUMO DI CAPPERO
Rosanna Godi

Le sei del mattino di una giornata d’agosto già caldissima. Sono appena sbarcata dal traghetto: porto di Pantelleria. 
Isola, quindi mare, mare dai più svariati colori e profondità, ma anche e forse più terra.

Il Miele di castagno
Donatella Leonardi, Lorena Canuti, Elena Pichichero, Antonella Canini

Il miele di castagno (Castanea sativa Mill) costituisce una delle più importanti produzioni di miele uniflorale a livello nazionale.

Il gusto dei crisantemi
Vincenzino Siani

Chrysanthemum coronarium e Chrisanthemum segetum sono i vecchi nomi scientifici di piante attualmente classificate come Glebionis coronaria e Glebionis segetum.

UNA PAELLA VEGANA DI FINE ESTATE
Sandro Benedetti

La Paella (Padella, in italiano) è un piatto di origine spagnola (più propriamente valenciana) che ha raggiunto ogni angolo del mondo. Il piatto originale, insieme a ortaggi e verdure, prevede l’uso di carne o pesce; Sandro Benedetti presenta qui la sua personale variante vegana.

Ochazuke, la zuppa che ci riconcilia con i nostri eccessi
Eliana Marchese

Il desiderio dell’uomo di avere a disposizione cibi provenienti da terre lontane risale a tempi antichi. Mentre una volta questo era un privilegio riservato a pochi ricchi, oggi la globalizzazione ha operato profondi cambiamenti anche nelle abitudini alimentari, grazie alla maggiore frequenza degli spostamenti, alla diffusione dei ristoranti etnici e alla disponibilità di ingredienti prima introvabili nei supermercati.

Cibi del futuro tra sostenibilità ed etica: le nuove frontiere del 100% vegetale
Agnese Cascapera

Sono molteplici le motivazioni che possono spingere un individuo ad avvicinarsi ad un’alimentazione 100% vegetale. 
Molti scelgono di intraprendere questo stile di vita per una questione etica, di rispetto nei confronti della vita animale; altri decidono di compiere questa scelta per un occhio di riguardo verso l’ambiente; altri ancora, lo fanno con lo scopo di salvaguardare la propria salute; per molti, infine, è l’insieme di ciascuna delle motivazioni appena citate.

PIANIFICARE DIETE VEGETARIANE - Cereali
Vincenzino Siani

Adeguatezza nutrizionale, ampia varietà nei consumi di specie vegetali, sostenibilità ambientale sono i caratteri distintivi delle diete vegetariane; le piante e i loro prodotti sono le fonti alimentari: esclusive per i vegani, ampiamente prioritarie per i vegetariani.

Pagina 2 di 9