COMPORRE UN PIATTO VEGETALE BILANCIATO
Agnese Cascapera

Uno degli aspetti più interessanti dell’alimentazione è il suo essere una materia dinamica, le cui ricerche in merito sono in continua evoluzione. Le quotidiane scelte alimentari di ognuno di noi possono impattare – positivamente o negativamente - su tutta una serie di aspetti: la nostra salute, gli animali, l’ambiente in cui viviamo. In tale contesto è quindi necessario che il professionista sia predisposto ad aggiornarsi, per stare al passo con le più recenti scoperte e offrire il miglior servizio possibile, accompagnando coloro che vi si rivolgono in un percorso di salute e consapevolezza.

POMODORI

Crucifere, un gioiello della natura
Luciana Baroni

Il termine "crucifere" o "brassicacee" identifica la vasta famiglia botanica a cui appartengono i cavoli, ma non solo.
Essa comprende infatti verdure come cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo verza, cavolo nero, cavolo rosso, cavolo riccio, cavolini di Bruxelles, broccoli, cime di rapa, ma anche la senape, il ravanello e la rucola.
Si tratta di piante ampiamente diffuse in tutti i continenti e in tutti i climi, chiamate così per la forma del fiore, che con i suoi quattro petali ricorda appunto una croce.

Vegetariani e sport
Vincenzino Siani

Il numero dei vegetariani va crescendo in tutto il mondo e conseguentemente cresce anche il numero degli atleti vegetariani.

I Carotenoidi e il Sole
Vincenzino Siani

Pomodori, carote, papaya, melone giallo, more, ciliegie, fragole, lamponi, albicocche, cocomeri, pesche e spinaci, alimenti tipici della bella stagione, sono l’ideale per affrontare l’estate e le sue giornate lunghe e luminose.

Erbe odorose ovvero Lamiaceae ovvero Labiatae
Stefano Valente, Antonella Canini

Cosa hanno in comune la Salvia domestica (Salvia officinalis L.), la Menta romana (Mentha spicata L.), il Rosmarino (Rosmarinus officinalis L.) e il Timo maggiore (Thymus vulgaris L.), ma anche il Camedrio siciliano (Teucrium siculum Rafin.), la Stregona dei boschi (Stachys sylvatica L.), la Falsa ortica bianca (Lamium album L.) e la Gattaia comune (Nepeta cataria L.)?