NUTRIZIONE VEGETARIANA, ALIMENTI, EDUCAZIONE

Il gusto dell'acqua
Vincenzino Siani

Il volume complessivo delle acque presenti sulla Terra è di circa 1.360.000.000 Kmc; il 97% è acqua salata, il 3% è dolce.

Il gusto dei crisantemi
Vincenzino Siani

Chrysanthemum coronarium e Chrisanthemum segetum sono i vecchi nomi scientifici di piante attualmente classificate come Glebionis coronaria e Glebionis segetum.

Proteine
Vincenzino Siani

Le proteine sono formate da Carbonio, Idrogeno, Ossigeno, Azoto; in alcune sono inoltre presenti Zolfo e Fosforo.

Noci
Vincenzino Siani

 Il noce da frutto o noce bianco (Juglans regia) deriva il suo nome da “Jovis”, Giove e “glans”, ghianda: ghianda di Giove, alimento consacrato dai Romani alla più grande divinità.

I cibi e il cancro
Vincenzino Siani

E’ ormai certo che cibo, stile alimentare e attività motoria sono correlati al rischio di ammalarsi di cancro: quali misure nella scelta e nel consumo degli alimenti, quali comportamenti motori possono allontanare tale rischio?

Castagna
Vincenzino Siani

Le Castagne sono il frutto del Castagno (Castanea sativa, Miller), albero a foglie caduche appartenente alla famiglia delle Fagaceae.

Diete vegetariane: la Posizione SINU
Vincenzino Siani

La Società Italiana di Nutrizione Umana-SINU, in occasione del suo XXXVI Congresso Nazionale (Firenze, 2-4 dicembre 2015), ha reso pubblica la sua Posizione relativa alle diete vegetariane.

Specie esotiche: proprietà nutrizionali
Roberto Braglia, Antonella Canini

L’utilizzo delle piante per le loro infinite proprietà nasce in maniera istintiva e casuale,
 da sempre infatti esse rappresentano per l’uomo una risorsa indispensabile.

Cocomero
Vincenzino Siani

Il cocomero (Citrullus lanatus) è originario dell’Africa subtropicale, dove compare tuttora allo stato spontaneo. La coltivazione è antichissima: è citata nella Bibbia e molto praticata nei paesi orientali.

Pagina 1 di 7