OFFICINA LETTERARIA

Il vagabondo delle stelle di Jack London
Alessia Moretti

Anche se spesso Jack London è più ricordato per la narrativa d’avventura destinata ai ragazzi, nella sua produzione c’è un caposaldo della letteratura americana.

Finzione: la soluzione dell'enigma
Alessia Moretti

 

La sola ragione d’essere di un romanzo
È di scoprire quello che solo un romanzo può scoprire.
Un romanzo che non scopre una porzione d’esistenza
Fino ad allora ignota è immorale
(Milan Kundera, L’arte del romanzo)

Fellini, il cinema e Roma
Gabriele Anaclerio

“Roma è una città orizzontale, di acqua e di terra, sdraiata, ed è quindi la piattaforma ideale per dei voli fantastici.”“Perché anche girando, il film ti sfugge. Non è un film che tu fai, ma tanti film, un pezzetto per volta”

Adieu, Pierre
Vincenzino Siani

Ci ha lasciati Pierre Boulez, compositore, direttore d'orchestra, didatta, fondatore di importanti istituzioni musicali. Il prossimo 26 marzo avrebbe compiuto 91 anni. Lo ricordiamo con affetto e riconoscenza.

Un "Flauto magico" a Tokyo
June Iyeda

Sono una regista di teatro d’opera e lavoro a Tokyo. Per molti anni sono stata assistente in numerose produzioni operistiche nella mia città e, inoltre, ho lavorato con numerosi e rinomati registi europei di teatro lirico.

Locarno - In attesa del Pardo
Vincenzino Siani

Una galleria fotografica, in attesa delle premiazioni e della chiusura della 68° edizione del Festival del Film di Locarno. Qualche foto da condividere rispetto alla marea di immagini e spunti proposta.  

Locarno - Chant d'hiver di Otar Iosseliani
Vincenzino Siani

“Io vivere vorrei addormentato/entro il dolce rumore della vita”. Otar Iosseliani mi ha ricordato con Chant d’hiver la breve e incantata poesia di Sandro Penna.

Locarno - Schneider vs. Bax
Vincenzino Siani

Nella normale giornata di Schneider vi è il sereno menage con la moglie, la tenerezza verso le sue due bambine, la bella casa che, a sera, ospiterà la sua festa di compleanno.

Pagina 1 di 3