"FRAMMENTI E COLLAGE"

di Vincenzino Siani

Il frammento racconta la nostra esperienza del mondo, è la lingua di sogni e memorie; su collage di frammenti edifichiamo saperi, immaginiamo mitologie, integriamo emozioni.
Per frammenti e collage viaggeremo fra scienze naturali, cibi e nutrizione, ecologia e sport, libri, musica e altro ancora: insomma, attraverso la vita e i modi con cui è solita travolgerci e stupirci.


 

La camera chiara

 Un giorno, molto tempo fa, mi capitò sottomano una fotografia dell’ultimo fratello di Napoleone, Girolamo (1852).
In quel momento, con uno stupore che da allora non ho mai potuto ridurre, mi dissi: “Sto vedendo gli occhi che hanno visto l’Imperatore”.

Selfie

L’uomo è separato dal passato (anche dal passato di qualche secondo prima) da due forze che si mettono immediatamente all’opera e collaborano fra loro: la forza dell’oblio (che cancella) e la forza della memoria (che trasforma)

Chiaro di luna

Andy e Bel, i loro tre figli Jake, Fred e Bridget, Ralph e Maria, vecchi amici un tempo intimi ora lontani, segnano il percorso di “Chiaro di luna”, atto unico di Harold Pinter.

Metamorfosi del mondo

Metamorfosi è la trasformazione di un essere o di un oggetto in un altro oggetto o altro essere portatore di proprietà e caratteri non più condivisi con la forma originaria.

Quem mihi quem tibi

Torno a leggere l’Orazio delle Odi, torno a incantarmi davanti ai suoi versi.

Di nuovo, sorprendentemente, il carbone

Seduto a poppa della Nellie, una iolla da crociera, all’ancora sull’estuario del Tamigi in attesa del riflusso, Charlie Marlow racconta ai suoi amici di quando navigava al largo della costa occidentale d’Africa.

Risalire la Latitudine

“Per vivere in un nuovo paese ti devi abituare a perdere tua memoria, devi imparare tutto da capo, lingua, parole, sapori, gesti, questo vuol dire essere stranieri.

Pane e pomodoro

"Piatto peccaminoso per eccellenza perchè comprende e semplifica il peccato rendendolo accessibile a chiunque.

Mysterium casei

La Natura, il cibo e l'immaginario dell'uomo. Rileggiamo "Le officine dei sensi" di Piero Camporesi e ne citiamo un frammento per condividerne le emozioni con i nostri lettori. E' un invito alla lettura.

I sensi negletti

Qualche anno fa, una sera di luglio, in Alta Provenza, percorrevo in auto la strada che dall’Abbazia di Sénanque porta a Aix-en-Provence.

Il viaggio del vino

Il vino è il prodotto della fermentazione alcolica dell’uva, frutto della Vite, genere dalle molte specie, alcune di origine naturale altre dovute all’opera dell’uomo.

La civiltà della conversazione

Nata come un intrattenimento fine a sè stesso, come un gioco destinato allo svago e al piacere reciproco, la conversazione obbediva a leggi severe che ne garantivano l’armonia su un piano di perfetta uguaglianza.

Naturalismo

"Siamo creature naturali in un mondo naturale: questi termini ci danno il miglior quadro concettuale per comprendere noi e il mondo.

L'incanto del cibo

“All’ora in cui io scendevo a informarmi sul menu, il pranzo era già cominciato e Françoise, che impartiva ordini alle forze della natura trasformate in sue ancelle, così come nelle fiabe i giganti si fanno assumere come cuochi,

Tommy

Tommy ha lavorato a lungo in un circo; poi, raggiunti i 30 anni, Mr Lavery lo ha acquistato e lo ha portato nella sua proprietà di Gloversville dove, ancora oggi, Tommy, quarantenne, vive. Recluso in una gabbia. Perché in gabbia? Perché Tommy è uno scimpanzè e, come tale, lo si può “addestrare” per il circo, comprare, rinchiudere in gabbia e mostrare agli amici.

Pagina 1 di 2