• NUTRIZIONE VEGETARIANA, ALIMENTI, EDUCAZIONE
  • 1 Aprile 2019

    PIANIFICARE DIETE VEGETARIANE - Cereali

      Vincenzino Siani

    Adeguatezza nutrizionale, ampia varietà nei consumi di specie vegetali, sostenibilità ambientale sono i caratteri distintivi delle diete vegetariane; le piante e i loro prodotti sono le fonti alimentari: esclusive per i vegani, ampiamente prioritarie per i vegetariani.

    Passeremo in rassegna i cibi prediletti dai vegetariani, riportandone caratteri botanici e proprietà nutrizionali.

      riso01


    Cereali

    Definiamo CEREALI quelle piante che producono frutti o semi ricchi di amido da cui l’uomo ricava farine utilizzate a scopo alimentare.
    Producono cereali piante monocotiledoni della famiglia delle Graminacee o Poacee (mais, sorgo, frumento, avena, riso, farro, orzo, miglio, segale) e piante dicotiledoni delle famiglie Polygonacee (grano saraceno), Amarantacee (amaranto), Chenopodiacee (quinoa), Lamiaceae (chia); i prodotti dalle dicotiledoni sono talora impropriamente indicati come pseudocereali.

    Monocotiledoni e Dicotiledoni
    da "La Scienza della Vita. Modulo C: Biodiversità e ambiente. 2010 Franco Lucisano Editore


    I cereali furono fra le prime piante coltivate dall’uomo alle origini del Neolitico, circa 12000 anni fa: oggi mais, frumento, riso, miglio e sorgo coprono il 60% del fabbisogno energetico dell’intera umanità. Mais (983 milioni di t), grano (710 milioni di t) e riso (497 milioni di t) rappresentano insieme circa il 90% della produzione cerealicola mondiale.  

    grano03

    I cereali sono la fonte prioritaria di carboidrati per l’alimentazione umana; forniscono, inoltre, proteine, alcune vitamine del gruppo B (B1, B3) e fibra (in particolare se consumati integrali).

     

    LINK su NUTRIRSI

    Mais                           http://www.nutrirsi.eu/item/218-mais

    Frumento

    Riso

    Quinoa

    Grano saraceno

    Amaranto

    Orzo

    Miglio

    Farro

    Avena

    Segale

    Chia

    Sorgo