• NUTRIZIONE VEGETARIANA, ALIMENTI, EDUCAZIONE
  • 10 Marzo 2016

    Diete vegetariane: la Posizione SINU sulla Vitamina B12

      Vincenzino Siani

    I vegetariani che limitano o escludono alimenti contenenti vitamina B12 metabolicamente utilizzabile dall’organismo sviluppano una compromissione dello stato nutrizionale per la vitamina B12 indipendentemente da caratteristiche demografiche, luogo di residenza, età e tipo di dieta vegetariana.

    I livelli di carenza pre-clinica valutata attraverso i livelli di acido metilmalonico (MMA), olotranscobalamina II (TCII-Cbl) o entrambi, in percentuali differenti a seconda dell’età, sono risultati più elevati nei VEG in confronto ai LOV, e in coloro che avevano aderito a una dieta vegetariana dalla nascita rispetto a coloro che l’avevano adottata più tardi nella vita.

     FAGIOLI

    L’inclusione di alimenti animali (latte, uova e derivati) nella dieta LOV non è generalmente in grado di mantenere un adeguato stato nutrizionale della B12.

    Alcuni studi sembrano indicare che uno stato nutrizionale non adeguato della vitamina B12 possa influenzare negativamente anche la salute dell’osso.

    È quindi imperativo che l’attenzione nei confronti dello stato nutrizionale della vitamina B12 di tutti i soggetti a rischio divenga una prassi consolidata di prevenzione.

    3870076294 38680bbb86 b

    Raccomandazioni

    Si raccomanda di includere nelle diete, sia VEG sia LOV, adeguate quantità di vitamina B12 metabolicamente utilizzabile, attraverso alimenti e/o integratori in forma cristallina di derivazione batterica. Le indicazioni sulle modalità di integrazione devono tener conto della biodisponibilità della vitamina, contenuto della singola dose, modalità e frequenza di assunzione. Si raccomanda sempre l’utilizzo della formulazione sublinguale o l’accurata masticazione della pastiglia prima che sia deglutita, mentre la formulazione in gocce appare più adatta al bambino.

    In linea con quanto indicato dai LARN e dal recente documento EFSA l’integrazione di vitamina B12 può prevedere due-tre assunzioni al giorno o una sola assunzione al giorno. 

    TABELLA B12

    In caso di carenza, la posologia deve essere superiore nel primo periodo, con modalità che vanno individualizzate. Le indicazioni sono inoltre applicabili alla sola cianocobalamina, in quanto non sono disponibili evidenze scientifiche sull’integrazione con altre forme chimiche. 

    NOODLES