• NUTRIRSI CLUB
  • 15 Dicembre 2015 | Gallery

    Dancalia, la terra del diavolo: un viaggio per immagini. Dai Laghi salati a Gibuti.

      Mauro Francesconi

    Dancalia: un viaggio fotografico in quattro tappe, attraverso la "Terra del diavolo".

     

    "Dancalia, terra del diavolo. Questa zona è il punto di incontro di tre placche tettoniche in continuo movimento che generano laghi salati, vulcani, formazioni saline con solfatare.
    Si passa da paesaggi di straordinaria durezza, aspri come terra, condizioni climatiche, durezza delle popolazioni (la Dancalia e gli Afar) a panorami dolci e rilassanti come le genti che vi abitano (i Tigrini e gli Amara), ad ambienti storici e intrisi di spiritualità (Lalibela). Un viaggio in Dancalia fa sentire parte di un mondo ai confini della realta'’. (Antonio Biral, 2008)

    La prima tratta del viaggio va dai Laghi salati a Gibuti.

    Questi territori sono caratterizzati dalla presenza di laghi che originano da una frattura della crosta continentale in cui si infiltrano le acque del Mar Rosso.
    Il Lago Abbè presenta affascinanti e desolati scenari in cui fu girato il film "Il pianeta delle scimmie".
    La superficie del Lago Assal è situato a 153 metri sotto il livello del mare ed è il punto più depresso del continente africano.